Pitticelle calabresi

Pitticelle calabresi

Alcuni cibi hanno un sapore antico, che sa di tradizione, e che richiama l’immagine delle nonne indaffarate ai fornelli.
Uno di questi è la “pitticella” calabrese, un piatto gustoso e versatile che ancora oggi è alla base del tipico menu mediterraneo. Prendiamo allora basilico, tondeggianti e lucide, olio extravergine di oliva ed ecco che, con semplici procedimenti, possiamo creare una pietanza che profuma di estate, di sole e mare, anche in città.

Ingredienti

  • 1 kg di melanzane
  • 300 gr pane raffermo ammorbidito in acqua
  • 3 uova intere
  • 1 pizzico di sale
  • 70 gr di pecorino o parmigiano
  • 10 foglioline di basilico
  • 1/2 spicchio d’aglio grattugiato finemente
  • una spolverata di pepe nero

Preparazione

  1. Tagliare le melanzane a piccoli cubetti e scaldare in acqua bollente e non salata per circa 20 minuti.
  2. Lasciarle raffreddare e poi togliere l’acqua in eccesso facendo pressione con il palmo della mano.
  3. Aggiungere in un recipiende uova, parmigiano o pecorino, mollica di pane e spezie.
  4. Amalgamare fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto.
  5. Dare a ciascuna polpetta una forma ovale, ma schiacciata; la lunghezza classica è di 5 cm, mentre lo spessore è di 1.5 cm circa.
  6. Friggere in olio bollente fino a doratura o, in alternativa, cuocere in forno a 180 gradi per 30 minuti.

calabresi ultima modifica: 2013-07-25T17:53:34+00:00 da Carlo
 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*