Pennette alla boscaiola

Pennette alla boscaiola

Le alla sono affiancate per antonomasia alla cucina toscana ma in verità questo piatto non ha una vera e propria patria: i funghi porcini sono infatti abbastanza diffusi in molte regioni d’Italia a partire appunto dalla Toscana, passando per l’Emilia Romagna e finendo con il Piemonte.

Ingredienti

  • Pasta pennette rigate 400 g
  • Funghi porcini 400 g
  • Olio d’oliva 1/2 bicchiere
  • Cipolle 1
  • Pancetta affumicata 120 gr
  • Pepe nero macinato q.b.
  • Olive nere denocciolate 40 gr
  • Prezzemolo  un mazzetto
  • Pomodori pachino (o pelati) 300 gr

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione pulendo i funghi raschiandoli, strofinandoli con un panno umido e tagliandoli infine a fettine sottili (per far sì che i funghi, in particolar modo i porcini, non perdano il loro buonissimo profumo si consiglia di non lavarli sotto l’acqua ma di servirvi di uno straccio bagnato per il cappello e il gambo).
  2. Tagliate poi la pancetta affumicata a listarelle e tagliate a fettine anche i pomodorini e le olive. Mentre preparate il sugo alla boscaiola mettete a bollire sul fuoco una pentola con dell’acqua salata.
  3. In una padella fate saltare la pancetta per un paio di minuti e in un’altra padella mettete ad appassire la cipolla tritata, quindi aggiungete i funghi porcini e lasciate cuocere per qualche minuto, dopodichè aggiungete la pancetta.
  4. Unite poi i pomodorini tagliati in quarti e le olive a rondelle. Fate cuocere fino a quando i pomodori si saranno cotti. Intanto, quando l’acqua sarà arrivata ad ebollizione, fate cuocere le pennette che dovranno però risultare abbastanza al dente.
  5. Fate cuocere il sugo per 5-10 minuti e se necessario aggiungete l’acqua di cottura della pasta. Quando il sugo sarà pronto unite un trito di prezzemolo.
  6. Scolate la pasta, versatela nella padella e mescolate per bene. Servite caldo e buon appetito!

Pennette alla boscaiola ultima modifica: 2013-07-09T08:47:16+00:00 da Carlo
 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*