Crespelle o Grispelle calabresi (dette anche cullurielli)

Crespelle o Grispelle calabresi (dette anche cullurielli)

Le o sono una ricetta calabrese tipica delle festività natalizie, si usa prepararli in particolare il giorno dell’immacolata e mangiarli in compagnia di amici e parenti. Si presentano come ciambelle fritte in olio, eventualmente riempite con acciuga.

Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 kg di patate
  • 3 pizzichi di sale
  • 500 gr di acqua tiepida
  • 1 l di olio di semi di arachidi (per friggere)

Preparazione

  1. Lessare le patate con tutta la buccia. Lasciarle raffreddare quel tanto che basta per poterle spellare senza scottarsi le dita e ridurle in purè.
  2. Versarle all’interno di un recipiente sufficientemente capiente (considerare l’aumento di volume dovuto alla lievitazione), aggiungere la farina e il sale.
  3. Dopo aver fatto un buco al centro, versare circa ¼ dell’acqua e, aiutandosi con le mani, far sciogliere il lievito di birra. Quando il lievito e completamente sciolto incominciare a lavorare l’impasto con le mani aggiungendo l’acqua rimanente un po’ alla volta. L’impasto finale dovrà risultare molto morbido.
  4. Coprire il recipiente avvolgerndolo all’interno di una coperta (od altro) in modo che la temperatura sia alta e tale da favorire la lievitazione (l’impasto dovrebbe essere lievitato nel giro di 1-2 ore).
  5. A questo punto, riempite una padella dai bordi alti con l’olio di semi, portate a temperatura e incominciare a friggere la pasta dopo averne formato con le mani dei bastoncini lunghi circa 15 cm (in alternativa anche delle ciambelline). Rigirare un paio di volte finché non assumono una colorazione dorata, quindi scolare all’interno di un recipiente con carta assorbente.
  6. Servire ancora calde!

Crespelle o Grispelle calabresi (dette anche ) ultima modifica: 2013-12-24T18:47:47+00:00 da Carlo
 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*