Cantuccini o cantucci

Cantuccini o cantucci

I o , chiamati anche di Prato, sono uno dei maggiori vanti dolciari della Toscana. Sono biscotti secchi alle mandorle, ottenuti tagliando a fette il filoncino di impasto ancora caldo. Fanno parte dei più tipici dessert della tradizione culinaria toscana, soprattutto accoppiati al vin santo.

Ingredienti

  • 250 g di farina
  • 220 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 2 uova
  • 100 g di mandorle con la pelle
  • 40 g di pinoli
  • burro

Preparazione

  1. Mettete le mandorle e i pinoli in una teglia da forno e fateli tostare leggermente a 200° per cinque minuti. Ritirate, lasciate raffreddare e tagliate le mandorle a metà.
  2. Setacciate farina, zucchero e lievito, disponete il tutto a fontana, al centro sgusciate le uova e lavorate l’impasto aggiungendo i pinoli e le mandorle alla fine.
  3. Quando il composto è ben amalgamato, dividetelo a metà e ricavatene due rotoli lunghi circa trenta centimetri. Disponeteli su una placca da forno spennellata di burro e cuocetele a 200° per circa diciotto minuti.
  4. Ritirate, lasciate raffreddare i due rotoli, poi tagliateli a fettine diagonali di un centimetro di spessore.
  5. Disponete di nuovo le fettine sulla placca del forno e cuocete a 130° per quarantacinque minuti.
  6. Ritirate, lasciate raffreddare completamente i cantuccini e conservateli in una scatola di latta foderata di carta oleata e poi ben chiusa.
  7. Serviteli con un gelato, un budino o del vino dolce.

Cantuccini o cantucci ultima modifica: 2016-05-26T10:25:23+00:00 da Carlo
 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*